lunedì 26 ottobre 2015

POST MARATONA DI LUCCA 2015 - LA BATTAGLIA DI CANNE

 

 






Battaglia doveva essere, massacro è stato, la prima maratona stagionale logicamente non è andata bene, vuoi, come ampiamente annunciato, per lo scarso periodo di condizione fisica,  vuoi per il mancato allenamento sui lunghi.
Col senno di poi, cercando di prendere il meglio da questa situazione, posso dire che fare la 30 Km sarebbe stata la cosa più intelligente da fare, però oramai è andata così.
Cronaca della gara: partenza così così, cerco di stare sotto i 5' al km, non sto benissimo però il ritmo riesco a tenerlo abbastanza bene.
Faccio il primo pit stop (5 km), al secondo (10 km) prendo la bottiglia d'acqua.
Mi accorgo dopo diversi km di avere una fitta al fianco dx, penso siano le scarpe poi mi accorgo che probabilmente è la bottiglia che mi sbilancia e rende zoppicante la falcata, la butto tanto la giornata non è calda e proseguo.
Siamo alla mezza, la benzina è già finita, giro con un tempo "strepitoso" di 1h40' , anche se è già qualche km che sto rallentando, mi rendo conto che se avessi benzina potrei chiudere sotto le 3h 30'...ma il carburante è terminato!
Resisto fino al 26 km sul ritmo di 5'30" (grazie anche ad un collega della podistica), da lì non ce la faccio più passo a 6'00" abbondanti con dolori allucinanti ovunque.
Vengo superato dai palloncini del 3h30'.
Dal 30° km rallento ancora di più, passo a 7'00 - 8'00" al km, per molti tratti cammino in quanto esausto, dolori sempre più inquietanti, vengo superato dal palloncino del 3h45" il problema è che mancano ancora più di 10 km che non so esattamente come coprire.
Arrivo esausto al 40° km, vengo superato anche dal palloncino delle 4h00 ma grazie a Dio l'arrivo è vicino. Nella parte finale più camminata che corsa, chiudo in 4h 09' e rotti, tempo tutto sommato buono considerando tutti i problemi che ho avuto.
Come detto in precedenza, lo considero comunque un primo buon allenamento per Pisa, certamente cercherò di non presentarmi più ad una gara del genere nelle condizioni che ero, la maratona può veramente essere stressante per il corpo e per la mente, quindi anche se si trattava della V° maratona, meglio non improvvisare.
Alla prossima mancano otto settimane, riparto con l'allenamento e cercherò di fare meglio, come sempre.

Marco M.


La lunga estate "Calda"?

Breve aggiornamento sul road map delle gare fatte ultimamente. Innanzitutto, nel bene o nel male, siamo alla fine della stagione primaveri...