martedì 20 ottobre 2015

PRE-MARATONA E NOTE PERSONALI SU INTER-JUVENTUS








Alla fine non sono riuscito a non iscrivermi alla Maratona di Lucca, che ci volete fale, fondamentalmente sono un sentimentale, lo considererò comunque un allenamento per la maratona di Dicembre d'altronde uno dei tanti obiettivi che mi ero posto era anche quello di aumentare gradualmente le gare sulla distanza leggendaria percorsa da Filippide.
Domenica ho corso il Trofeo Atletica Calenzano, una bella scarpinata sulla distanza di 13 Km nei dintorni, appunto di Calenzano.
Ho avuto il piacere di provare il percorso prima della gara Giovedì e anche Venerdì scorso, parte su asfalto e parte su sterrato, con una salita non impegnativa ma abbastanza lunga (circa 1 Km anche se non continuativa) nella parte finale (attorno al 10. Km). Ci ho messo tutto l'impegno possibile, mi sentivo bene non ho avuto grossi problemi, però obiettivamente non sono molto soddisfatto del tempo, un 56'00 che mi rende poca giustizia, pensavo francamente di riuscire a mantenere un 4'10" - 4'15" ma evidentemente la forma non è al top. Le difficoltà ci sono state sulla parte più impervia della salita, mentre ho subito meno la discesa (era corta) e il finale (quasi a 3'50" sul traguardo prima della curva a gomito della passerella finale).
 Potrei dilungarmi e lamentarmi dell'annata difficile, etc., ma non voglio tediare con questi discorsi, vediamo come va la Maratona e poi mi impegnarò di più nel proseguio di stagione per migliorare la forma.
Breve digressione calcistica. Domenica ho avuto nel pomeriggio il piacere di vedere Napoli Fiorentina ed Inter Juventus in serata.
Al momento attuale le prime due sono certamente più avanti nella preparazione, nel gioco, negli interpreti; entrambi gli allenatori sono riusciti a trovare un ottimo equilibrio, dando sostanza a livello tattico, e certamente anche il morale di queste squadre è alto visto i buoni risultati. Vedremo se riusciranno ad essere costanti, ho dei dubbi. Ritengo la Fiorentina, anche se con l'ottimo turn-over effettuato da Sousa, un pochino inferiore come qualità dei giocatori rispetto alle "grandi"; il Napoli ha un attacco da urlo e una difesa non ancora perfetta, sulle ali dell'entusiasmo è una squadra imbattibile, ma non penso che l'entusiasmo durerà tutta la stagione.
Inter e Juve sono ancora in fase embrionale, non hanno un gioco chiaro, hanno degli interpreti (soprattutto l'Inter), mal posizionati in campo e le cui doti sono ancora da scoprire: per la Juve invece penso che il problema attuale nasca dallo scarso stato di forma del centrocampo, di Pogba e degli attaccanti che non mi sono piaciuti (Dybala in panchina...mah no comment).
La partita di San Siro è stata comunque piaccevole, spero che l'Inter cresca e che Jovetic sia fisicamente più continuo, penso che la Juve crescerà anche se a livello caratteriale deve ritrovare forma e gli stimoli per tirare fuori la grinta che non sto vedendo quest'anno.


Impressioni di Settembre

Sono finite le tante agognate vacanze e ad inizio Agosto ho iniziato la preparazione per la stagione autunnale. Dopo quasi tre settimane d...