domenica 29 aprile 2018

PRIMAVERA ESTATE...E ANCORA PRIMAVERA


E' iniziata la primavera e finalmente c'è la possibilità di fare più gare e di allenarsi maggiormente grazie al cambiamento d'orario e all'allungamento delle giornate.

Non essendoci più "Un po' n poggio" ne le belle gare Toscane primaverili, ho approfittato per correre una 8 Km vicino a casa, ottimamente organizzata e per cercare di staccare un tempo degno alla mezza maratona di Fabbrico.

Le due gare hanno un intervallo di tre giorni; la prima, corsa Domenica 22 Aprile, a Roncoferraro, tutta su asfalto: sento abbastanza bene le gambe alla mattina, partenza "improvvisa" (data prima dell'orario ore 9.00 e senza sparo), ma a parte questo cerco di non forzare troppo e rimango sul 4'30".

Al giro di boa mi sento bene, cerco di velocizzare l'andamento e riesco a raccogliere qualche 4'00 basso; finale più difficoltoso, anche a causa di un pezzo di strada sull'odiato sterrato, chiudo cmq abbastanza bene sotto i 35', tempo identico a quello fatto sulla stessa gara l'anno scorso, non male.

Il lunedì faccio una leggera seduta di palestra e il martedì riposo per la gara il giorno dopo. Mi sento stanco. già martedì pomeriggio ho male alla muscolatura, do la colpa alla palestra spero che la notte porti buon riposo.

Il Mercoledì mattina però, la situazione non cambia. Bella giornata di sole, caldo estivo a 22/23 gradi, tanta gente e tanto entusiasmo a Fabbrico per la mezza, ma le mie gambe non ne vogliono sapere di andare decentemente.

E così cerco di limitare i danni, nei primi Km riesco cmq forzando molto a stare sui 4'45" di tabella (47' al 10o km), mi fermo per bere ma non riesco più a ripartire con i tempi di prima. Rallento, rallento, le gambe sempre più pesanti, sempre più difficoltà ad impostare un ritmo. Rasento i 6'00" al Km, perdo la motivazione e a questo punto l'unico obiettivo è arrivare.

Mi superano in tantissimi, la gara non è organizzata bene, le strade che percorriamo sono asfaltate ma aperte alle auto in entrambe i sensi e ai camion (di maiali), pericolo e puzza si fanno sentire.

Chiudo con molta difficoltà a 1h52', a 20' dal personale, molto dispiaciuto in quanto nell'ultimo mese avevo intensificato molto gli allenamenti in vista della gara, ma c'era poco da fare, il caldo non ha pesato ma il problema sono state le gambe.

Ci sono altre mezze il 6 Maggio ma significherebbe fare un'altra settimana di scarico e obiettivamente non so se riuscirei a recuperare in tempo e in che condizioni.

Ritenterò a Settembre sperando che le cose vadano meglio, per Maggio ho già in programma due gare e non vorrei appesantire ulteriormente il carico per ritrovarmi come sopra.

Preparazione Invernale

Siamo giunti agli ultimi due mesi del 2018, un anno tra pochissimi alti e tantissimi bassi, ed è giusto fare qualche considerazione prima di...