mercoledì 4 luglio 2018

Stracornelio e giro di boa


Tempo di vacanze, giornate di 30° intervallate, grazie a Dio, da qualche temporale, anche se non sempre così benefico se si trasforma in tromba d'aria, fatto sta che siamo a metà anno ed è giusto fare un mini-bilancio.

Partiamo dalle note positive: Gennaio è partito bene con alcune gare interessanti di campestre, e con tempi già interessanti oltre ad un incremento, anno su anno, del lavoro svolto e degli allenamenti.

Il periodo di fine Aprile fino a metà Giugno è stato positivo, ho raggiunto tempi che non vedevo da anni e questo non può che farmi piacere.

Le note negative sono i passaggi a vuoto di Marzo, soprattutto la prima gara su strada del Criterium ma anche la campestre corsa nel fango di Roncoferraro ad inizio Marzo, e poi questo calo poco spiegabile dalla gara di Montecatini.

Dopo la gara Toscana, infatti, ho avuto un calo molto pronunciato, già dagli allenamenti, e un senso di stanchezza che purtroppo mi ha rallentato tantissimo in gara. A Marmirolo per la 9 Km, corsa bene fino a metà, ho dato la colpa alla dura mezza maratona corsa una settimana prima.

La successiva gara di Ostiglia, corsa di Venerdì, è stato a livello di forma disastroso con una stanchezza incredibile e l'impossibilità di correre a ritmo decente (chiusa a oltre 4'30" di media). Non mi spiego questa prestazione, ma il calo l'ho percepito (naturalmente) già dagli allenamenti e lo trovo veramente incomprensibile. L'unica spiegazione è un calo "mentale" e stanchezza "fisica", dovuta ad una stagione lunghina a cui non ero abituato.

In Toscana infatti la prima gara era a Febbraio, e a inizio Giugno c'era la poco amata Barberino del Mugello Run, alla quale cmq bene o male andavo sempre benino. Parliamo dell'inizio del mese, poi di "serio" più niente fino a metà Luglio con la gara di Vernio.

Le serali già erano disastrose qualche anno fa e questa ne è stata la copia calzante. Questo allungamento del periodo di gare andrà preso in considerazione il prossimo anno, per evitare un calo così brusco nel finale.

Mi accingo pertanto a completare l'ultima gara prima delle ferie, una trail con il compagno di corsa di sempre Gaetano a Mesola. La faremo tranquillamente. Ad Agosto si ripartirà con la preparazione alla maratona.

Stracornelio e giro di boa

Tempo di vacanze, giornate di 30° intervallate, grazie a Dio, da qualche temporale, anche se non sempre così benefico se si trasforma in ...