martedì 12 giugno 2018

1A MEZZA MARATONA DI MONTECATINI

Approfitto del buon stato di forma e di una spedizione in Toscana per tornare alle belle gare collinari, e l'occasione mi è fornita dalla prima Mezza Maratona di Pistoia, "DECATERME RUN" con partenza a Montecatini nello stadio Comunale Daniele Mariotti.

 A dire il vero spero in una gara non troppo dura, visto che è una mezza, è rimasta sempre la voglia di abbassare l'1 e 44 di Prato veramente indegno, la speranza se non altro è di stare sotto gli 1h e 40m.

La giornata è nuvolosa e non troppo calda, ho dormito pochissimo la notte anche per paura di non svegliarmi in tempo, arrivo allo Stadio due ore prima quando gli addetti stanno ancora preparando le ultime attrezzature.

Arrivare  e partire in uno Stadio e in un circuito di Atletica, in tutti i casi, è importante per noi poveri podisti abituati oramai all'asfalto e al fango dell'inverno appena trascorso.

Faccio un po' di riscaldamento, ho le gambe durine anche a causa di un indurimento subito negli ultimi giorni che mi ha fatto saltare gli ultimi allenamenti.

Parto abbastanza sciolto senza forzare troppo, cerco di tenere il 4 e 30 secondi, anche se temo la seconda parte di gara.

I primi km scorrono abbastanza regolari, ci sono delle salite e delle discese, alla fine si arriva a Montecatini alta, bello il passaggio tra le bancarelle e le Terme e la consecutiva discesa; cerco di tenermi dietro il palloncino dei l'ora e trentacinque che però mi passa all'ennesima salita attorno al 10 Km. Passaggio a 45 minuti, niente male, sono deluso però dal percorso, penso francamente che con una mezza "liscia" farei molta meno fatica con tempi migliori.

Oltretutto la mia preparazione alle salite è zero, cerco di non piantarmi ma vengo sorpassatto facilmente, se non altro cerco di difendermi nelle discese evitando di indurire i muscoli.

Dopo un po' di crisi post metà gara, si risale per Montecatini alta, mi metto il cuore in pace e cerco di non perdere troppo tempo e di non farmi prendere dal palloncino dell'1h e 40.

Alla fine le gambe risentono della gara, sono stanco ma cerco di tenere gli ultimi Km soprattutto gli ultimi metri finali quando si ritorna nel circuito di pista atletica per lo scatto finale.

Chiudo in 1.38 sono abbastanza sorpreso dal tempo perchè avevo temuto di crollare nella seconda parte di gara, penso francamente di aver fatto del mio meglio.

Arriva la medaglia, ma poiché c'erano ben 80 premiati della categoria Assoluti, mi avvicino alla tenda delle premiazioni e attendo speranzoso la pubblicazione delle classifiche.

Ne esce un 65 (poi diventato 62o) posto, sono soddisfattissimo di tornare a premi dopo un paio di anni almeno, per trovare l'ultimo piazzamento a premi dobbiamo risalire alla scarpinata sul verde di Figline, quando raccolsi un bel 36o posto.

Gara ben organizzata, come scenario vale molte maratone organizzate molto peggio, tanti premi, molta felicità, e molta stanchezza difatti temo che per un paio di giorni farò riposo.

Prossima tappa a Marmirolo per una 9 Km pianeggiante, in questi giorni il Must dovrà essere recuperare perché la prossima sarà la quarta gara in quattro domeniche consecutive.

M.M.

RAVENNA 9 vs RAVENNA 8

Anche quest'anno ho scelto BROOKS, dopo le esperienze molto negativa con le Cumulus 14 (terribile) e così così con la Cumulus 17 ho a...